Regione Veneto

Gemellaggi

Ultima modifica 21 giugno 2018

Il concetto di gemellaggio nasce in Europa dopo la seconda guerra mondiale con la volontà e l’obiettivo di dare stabilità e di lavorare per una pacifica convivenza tra i popoli segnati da una sanguinosa guerra che aveva distrutto e diviso profondamente la Comunità Europea, seminando odio e rancore anche tra popolazioni tra loro molto simili.

Conseguentemente attraverso il gemellaggio tra comunità si vuole costruire l’Europa dei popoli, stimolando e promuovendo la reciproca conoscenza e cooperazione, nel rispetto della diversità di ciascuno, delle tradizioni e differenze culturali e linguistiche.

L’esperienza dei gemellaggi per Bussolengo nasce più di trent’anni fa con il paese tedesco di Nieder Olm e possiamo affermare con certezza che si è naturalmente giunti ad instaurare tra i cittadini rapporti di conoscenza reciproca, alcuni dei quali si sono trasformati in vere e proprie amicizie, profonde e durature.

Infatti viaggiare attraverso i comitati significa entrare in una diversa dimensione dei rapporti umani, in grado di abbattere progressivamente le barriere culturali talora esistenti tra le comunità dei diversi paesi, per innescare nuovi e più stretti rapporti, caratterizzati da fiducia reciproca e dal desiderio di contribuire alla costruzione di una più ampia collettività, quella europea, in grado di garantire a tutti orizzonti più ampi di libertà, sicurezza e prosperità economica.

Al contempo, entrare in contatto con Amministrazioni locali di altre nazioni ci mette inevitabilmente a confronto con problematiche sociali e di gestione talora diverse ed altre volte invece simili, stimolando la necessità di confrontarsi in maniera critica e più consapevole, con il risultato di offrire a ciascuno un rinnovato bagaglio di esperienze e di spunti operativi.

Ultimo aspetto che chi ha partecipato a queste esperienze ha avuto modo di riscontrare è stato quello della reciproca conoscenza ed amicizia che nascono tra gli stessi abitanti di Bussolengo, che in diversi casi si sono conosciuti e poi apprezzati proprio grazie alle iniziative del Comitato Gemellaggi, davvero aperte a tutti coloro che intendano parteciparvi, senza alcuna distinzione di orientamento politico, ceto sociale od orientamento religioso. Questi viaggi, autofinanziati dagli stessi partecipanti, talora con il sostegno delle amministrazioni ospitanti, sono quindi delle occasioni che ci sentiamo di consigliare a tutti, specie ai giovani che desiderino affacciarsi ad un mondo che vogliamo sempre più ospitale, aperto e portatore di nuove opportunità.


Il comitato, gruppo apolitico di volontari senza fini di lucro, è stato voluto dal sindaco Maria Paola Boscaini e istituito nel 2014 per animare ed intensificare i rapporti con i comuni gemellati, coinvolgendo tutti i cittadini, i giovani, gli studenti e le associazioni attraverso scambi culturali, scolastici, economici e sociali, gite organizzate, momenti ricreativi e sportivi. Vivere un vero rapporto di gemellaggio significa anche ospitare e farsi ospitare.

La città di Bussolengo è gemellata con:

  • Nieder-Olm dal 1984
  • Roquemaure dal 2016
  • ha stretto un patto di amicizia con Numana nel 2015.

L’esperienza sviluppata in questi anni dal Comitato Gemellaggi di Bussolengo è stata fonte di grandi gratificazioni ed arricchimento umano e culturale per quanti abbiano dato la propria disponibilità a parteciparvi a vario titolo, dall’esserne componenti attivi nell’organizzazione, all’offrirsi gratuitamente nell’accoglienza degli ospiti stranieri presso le proprie abitazioni, all’assisterli ed accompagnarli in occasione delle varie visite organizzate e nei momenti istituzionali promossi dall’Amministrazione Comunale.

Diverse sono state infatti le occasioni di incontro e le iniziative promosse assieme, dalle visite culturali ai rispettivi luoghi di interesse storico, agli appuntamenti dal grande valore umano presso le associazioni degli anziani e del volontariato, fino ai più formali momenti e cerimonie istituzionali, pure necessari a dare il giusto risalto ed importanza al comune percorso sviluppato dalle nostre comunità.

L’auspicio è che questo patrimonio umano, culturale e di relazioni non vada disperso con il rinnovarsi delle Amministrazioni, ma piuttosto valorizzato ed implementato per essere consegnato – utile testimone per un futuro migliore - alle generazioni a venire.


Per ulteriori informazioni, per conoscere meglio o partecipare alle varie attività organizzate dal comitato:

 

 

 

Gemellaggio con Roquemaure

Allegato 1.32 MB formato pdf
Scarica