Regione Veneto

Tasi - Presupposti e norme

Ultima modifica 5 giugno 2018

Dal 1 gennaio 2014, con Legge 147 del 27/12/2013, è entrato in vigore il tributo TASI, quale componente dell’Imposta Unica Comunale (IUC).
Presupposto della TASI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, di aree scoperte nonchè di quelle edificabili, a qualsiasi uso adibiti.
Sono escluse dalla TASI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali imponibili, non operative, e le aree comuni condominiali di cui all'articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva.
 

CHI DEVE PAGARE

Sono soggetti passivi del tributo:

  • Soggetto passivo è chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo le unità immobiliari.
  • In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.
  • Nel caso in cui l'unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull'unità immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria. L'occupante versa la TASI nella misura del 30%; la restante parte è corrisposta dal titolare del diritto reale sull'unità immobiliare.
  • In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la TASI è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie.
  • In caso di locazione finanziaria, la TASI è dovuta dal locatario a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto; per durata del contratto di locazione finanziaria deve intendersi il periodo intercorrente dalla data della stipulazione alla data di riconsegna del bene al locatore, comprovata dal verbale di consegna.
  • Nel caso di locali in multiproprietà e di centri commerciali integrati il soggetto che gestisce i servizi comuni è responsabile del versamento della TASI dovuta per i locali e le aree scoperte di uso comune e per i locali e le aree scoperte in uso esclusivo ai singoli possessori o detentori, fermi restando nei confronti di questi ultimi gli altri obblighi o diritti derivanti dal rapporto tributario riguardante i locali e le aree in uso esclusivo.


Dal 01/01/2016 per effetto della Legge n. 208/2015 non si applica la TASI per l'unità immobiliare non di lusso destinata ad abitazione principale e relative pertinenze (nel limite consentito dalla legge).
 

ALIQUOTE ANNO 2018

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 del 25.01.2018 sono state approvate le aliquote TASI per l'anno 2018, per consultarle cliccare qui.


CALCOLO DELL’IMPOSTA

Per effettuare il calcolo dell'imposta cliccare qui.


La base imponibile si ottiene aumentando del 5% la rendita catastale dei fabbricati e del 25% il reddito domenicale dei terreni (NB – l’aumento percentuale va applicato sempre, anche sulle nuove rendite catastali), applicando al valore ottenuto i seguenti moltiplicatori:

  • 160 per i fabbricati gruppo catastale A (escluso A/10) e categorie catastali C/2, C/6, C/7;
  • 140 per i fabbricati gruppo catastale B e categorie catastali C/3, C/4, C/5;
  • 135 per i terreni (anche se coltivati occasionalmente o incolti);
  • 80 per i fabbricati categorie catastali A/10 e D/5;
  • 65 per i fabbricati gruppo catastale D (escluso D/5);
  • 55 per i fabbricati categoria catastale C/1;

La base imponibile ottenuta viene moltiplicata per l’aliquota di competenza.
 

COME CHIEDERE IL RIMBORSO

Il contribuente può richiedere, entro 5 anni dal giorno del versamento, il rimborso della maggiore imposta versata o non dovuta, utilizzando l’apposita istanza.
 

DICHIARAZIONI E RICHIESTE DI ESENZIONE

La dichiarazione di variazione e le richieste di esenzione vanno presentate entro il 30 giugno dell’anno successivo, pena decadenza, consegnandole direttamente all’Ufficio Protocollo o spedite per posta con raccomandata senza avviso di ricevimento, indirizzata a:
Comune di Bussolengo, Ufficio Tributi, Piazza Nuova, 14 – 37012 Bussolengo Vr o tramite
PEC: comune.bussolengo@cert.legalmail.it

 

Modulo denuncia variazione immobili Tasi

Allegato 22.00 KB formato pdf
Scarica

Modulo istanza rimborso Tasi

Allegato 32.00 KB formato pdf
Scarica