Regione Veneto

Assistenza economica straordinaria Regione Veneto

Ultima modifica 8 maggio 2018

DESCRIZIONE

Benefici economici destinati a interventi straordinari ed eccezionali in favore di singoli cittadini o famiglie (debiti per malattia, o parti gemellari, o interventi su casa di proprietà, o interventi chirurgici fatti fuori regione o all’estero) e che non possono essere affrontate con le provvidenze comunali ordinarie.

Sono previste tre fattispecie di contributi

  • La prima fattispecie è di un contributo massimo erogabile è di € 10.000 (“una tantum”, non ripetibile) richiesto per una grave situazione debitoria, del singolo o del nucleo familiare (causata da perdita del posto di lavoro o per malattia ed eventi luttuosi, accaduti ad un membro del nucleo portatore di reddito; parti gemellari e plurigemellari) ed è finalizzato a pagare le rate di mutui per l’alloggio (deve trattarsi di una prima casa e la famiglia non deve risultare in possesso di altre proprietà), i debiti per spese di affitto in alloggi di proprietà privata o per spese condominiali o per bollette per spese di riscaldamento.Per avere l’aiuto economico i richiedenti non devono aver richiesto altri contributi pubblici, o la loro domanda deve essere rimasta inevasa, o non essere stata soddisfatta con le ordinarie provvidenze dell’Ente locale.
  • La seconda fattispecie è di un contributo massimo erogabile di € 5.000 ( “una tantum”, non ripetibile, non per spese di ristrutturazione) rivolto ad interventi sull’alloggio di proprietà per creare o ripristinare le normali condizioni di igiene, abitabilità e sicurezza (impianti fognari, idrici, elettrici, termici, servizi igienici, tinteggiatura).
  • La terza fattispecie è di un contributo massimo erogabile di € 3.000 per le spese necessarie ad effettuare interventi chirurgici sostenuti dal servizio sanitario nazionale in strutture sanitarie extra Regione di residenza e di € 5.000,00 per interventi chirurgici in strutture sanitarie extra territorio nazionale, in relazione alle spese sostenute per viaggi e soggiorni dalle persone sottoposte ad interventi chirurgici e dai loro familiari.

Il servizio sociale, che ha in carico la persona o il nucleo familiare, verificati i requisiti di accesso, acquisisce agli atti tutta la documentazione, attestante la situazione di bisogno.
 

IL SERVIZIO È RIVOLTO A

I destinatari possono essere tutti i residenti nel Veneto in possesso dei requisiti previsti dai provvedimenti regionali, in carico alla rete dei servizi sociali pubblici. L’accesso ai contributi economici è assicurato con riferimento alla condizione economica della persona e della sua famiglia, rilevata tramite l’ISEE familiare. Pertanto le spese ammissibili al contributo regionale sono determinate secondo i seguenti parametri:

  • prima fascia, da zero € a 10.632,94, contributo del 100%;
  • seconda fascia, da € 10.632,95 a € 21.265,87, contributo fino all’80%;
  • terza fascia, da € 21.265,88 a € 30.000, contributo fino al 60%.


COME SI RICHIEDE
La richiesta, redatta sull’apposito modulo disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali e scaricabile a fondo pagina, deve essere presentata in Comune che, a sua volta, presenta la richiesta di fabbisogno alla Direzione Regionale per i Servizi Sociale entro il 31 maggio di ogni anno.
 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • Art. 3, L.R. 8/1986
  • DGR n 537, del 03.03.2009

Doc 20090300 ad lr8-86 dgr modulistica nuove modalità

Allegato 127.00 KB formato pdf
Scarica