Regione Veneto

Assegno di maternità - Contributi per nascita figli

Ultima modifica 8 maggio 2018

DESCRIZIONE

Intervento economico rivolto a nuclei familiari nel quale si intervenuta la nascita di figli, un'adozione o un affidamento pre – adottivo.
 

IL SERVIZIO È RIVOLTO A

Cittadine Italiane, Comunitarie o di paesi terzi in possesso di TITOLO DI SOGGIORNO in corso di validità residenti nel territorio dello Stato Italiano, che hanno partorito un figlio/i o hanno adottato o ricevuto in affidamento pre - adottivo un figlio/i minore.
 

COME SI RICHIEDE

L'assegno di maternità può essere richiesto dalla madre, residente nel Comune, cittadina italiana o comunitaria o extracomunitaria in possesso di carta di soggiorno, entro 6 mesi dalla data del parto o dal momento dell’entrata dell’adottato o del minore in affidamento pre – adottivo.
La richiesta può essere presentata anche da persona diversa dalla madre nei casi previsti dalla Legge.
 

COME SI ATTUA

Il contributo viene concesso in presenza dei seguenti requisiti:

  • non avere copertura previdenziale (indennità di maternità obbligatoria), oppure avere una copertura previdenziale inferiore all’importo dell’assegno
  • essere in possesso di risorse economiche non superiori al valore dell’indicatore della situazione economica (ISEE), di cui al DPCM 5 dicembre 2013, n. 159.

Il contributo una tantum, spetta interamente se la madre non ha percepito alcuna indennità di maternità, ovvero per la quota differenziale. Il Comune tramite l’INPS procede all’erogazione del beneficio.
 

IMPORTANTE

Per la determinazione dell’ISEE, la richiedente o un componente il suo nucleo familiare, può rivolgersi ai Comuni, ai CAAF o all’INPS.
 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • D.Lgsv 151 del 26/03/01 - art. 74
  • Legge 17 maggio 1999, n. 144, art. 50, comma 5-bis
  • Decreto del Ministro per la Solidarietà Sociale n. 452 del 21/12/00

Doc am 2018 manifesto

Allegato 61.00 KB formato pdf
Scarica

Modulo domanda assegno di maternità

Allegato 42.00 KB formato pdf
Scarica