Regione Veneto

Misure per la lotta alle zanzare

Pubblicato il 20 maggio 2016 • Ambiente Piazza XXVI Aprile, 37012 Bussolengo VR, Italia

Con ordinanza sindacale n° 18 del 19.05.2016, il Sindaco ha provveduto a dare precise indicazioni per constrastare e limitare la proliferazione della zanzara tigre, a tutela della salute pubblica e dei disagi arrecati alla cittadinanza.

Si invitano i cittadini ad osservare le seguenti indicazioni:

A TUTTA LA CITTADINANZA:

  • - Non abbandonare oggetti e contenitori di qualsiasi natura e dimensioni dove possa raccogliersi l’acqua piovana ( barattoli, pneumatici, rifiuti, contenitori ad uso vario, eccc..);
  • - Svuotare giornalmente qualsiasi contenitore di uso comune con presenza di acqua e, ove possibile, lavarli o capovolgerli ( bacinelle, bidoni, secchi, innaffiatoi, ecc…);
  • - Coprire ermeticamente i contenitori d’acqua inamovibili ( bidoni e cisterne ) ;

A TUTTI I CONDOMINI E AI PROPRIETARI/GESTORI DI EDIFICI:

  • - trattare in forma preventiva e periodica le caditoie e i tombini presenti nei giardini, cortili e nelle aree esterne di pertinenza degli edifici con prodotto disinfettante larvicida a partire dai mesi primaverili ( indicativamente aprile ) fino ad ottobre. La periodicità dei trattamenti deve essere congruente con la tipologia del prodotto. Nel caso di eventi piovosi di elevata intensità l’intervento deve essere ripetuto;
  • - Tenere documentazione attestante l’acquisto del prodotto e le date di esecuzione dei trattamenti;
  • - Provvedere al taglio periodico dell’erba e al contenimento della vegetazione nelle aree verdi;
  • - Evitare l’accumulo di rifiuti di ogni genere in quanto possono dare luogo alla formazione di focolai antilarvali, evitare il ristagno di acque piovane o di qualsiasi provenienza e tenere sgombri i cortili e le aree esterne da erbacce, sterpi, rifiuti o materiali che possano celare la presenza di micro focolai;

AI PROPRIETARI O DETENTORI ovvero a coloro che hanno la responsabilità o l’effettiva disponibilità di scarpate e cigli stradali, aree incolte e/o dismesse di mantenerle le aree libere da sterpaglie rifiuti o altri materiali che possano celare ristagni d’acqua;

AI CONSORZI, ALLE AZIENDE AGRICOLE E ZOOTECNICHE E A CHIUNQUE DETENGA ANIMALI DA ALLEVAMENTO:

  • - Curare il perfetto stato di efficienza di tutti gli impianti idrici allo scopo di evitare raccolte, anche temporanee, di acqua stagnate;
  • - Procedere autonomamente ad eseguite disinfestazioni periodiche dei focolai antilarvali per il periodo aprile – ottobre;

AI RESPONSABILI DI CANTIERI DI :

  • - eliminare le raccolte idriche temporanee e tutti i ristagni d’acqua occasionali;
  • - mantenere le aree libere da rifiuti o altri materiali che possano favorire il formarsi di raccolte d’acqua stagnate;
  • - procedere alla disinfestazione larvicida periodica per il periodo primavera- estate autunno, nel caso siano presenti tombini, caditoie e pozzetti o accumuli d’acqua di qualsiasi natura;

A COLORO CHE DETENGONO, ANCHE TEMPORANEAMENTE, PNEUMATICI O ASSIMILABILI:

  • - conservare gli pneumatici in aree rigorosamente coperte o, in alternativa, disporli a piramide, dopo averli svuotati da eventuale acqua, ricoprendoli con telo impermeabile fisso e teso , assicurandosi che non formi pieghe o cavità in cui possa raccogliersi l’acqua piovana;
  • - eliminare o stoccare in luoghi chiusi gli pneumatici fuori uso e non più utilizzabili, dopo averli svuotati da ogni contenuto d’acqua;
  • - provvedere alla disinfestazione larvicida e/o adulticida, con cadenza quindicinale, dal mese di aprile al mese di ottobre, degli pneumatici privi di copertura;

A COLORO CHE CONDUCO IMPIANTI QUALI ATTIVITA’ DI ROTTAMAZIONE E DI DEMOLIZIONE, GIARDINI BOTANICI, VIVAI, ORTI URBANI:

  • - provvedere alla periodica disinfestazione larvicida delle aree interessate dalle attività per il periodo aprile – ottobre;
  • - coprire ermeticamente tutti contenitori per la raccolta e lo stoccaggio dell’acqua;
  • - avere cura nell’evitare la formazione di tutti i ristagni d’acqua occasionali, comprese le pieghe di eventuali teloni di copertura e provvedere alla loro eliminazione nel caso in cui essi abbiano a formarsi;

18-2016

Allegato 45.00 KB formato pdf
Scarica